.
Annunci online

  sogno [ Non si rimane mai bambini fino in fondo! ]
         


8 novembre 2005

da dietro alla finestra...

Rieccomi qui! Dopo lunghi mesi di assenza in cui mi sono senta un po’ l’unica ventunenne del paese che non possedeva un pc, sono tornata più splendida e in forma che mai!

Molte cose sono cambiate nella mia vita e, come sempre ho mille novità positive e…999negative!

Non vi tedierò, non oggi. Oggi mi sento più come una bimba rinchiusa in una soffitta che spia da una finestrella ciò che succede nel mondo in cui vive e…porca miseria se ne succedono di cose!

Tanto per cominciare sono aumentati notevolmente i post poltici.

I miei amichetti scrivono sempre meno.

Io mi sento sempre meno sola.

Davanti a me c’è un libro che mi spiega come fare ad andare in sposa ad un uomo straniero già sposato nel suo paese.

 

Scusa sig.libro? Guarda che io non voglio sposarmi!

 

Ieri sera ho capito come si fa ad arricchirsi con una passione in testa e due spiccioli il tasca…

Ok, lo ammetto, non ci capisco davvero un cavolo di astronomia ma…è troppo bello e romantico guardare stelle e pianeti, sentirsi piccolini piccolini…mah, sarà mica perchè così ho l’impressione che anche i grandi possano sentirsi piccolini come me?

Sara al telefono mi chiede se domani pomeriggio posso andare a villa imperiale e…ci andrei veramente volentieri se non fosse che….domani pomeriggio ho l’appuntamento con una fantastica  donna che fa un mestiere che  terrorizza le donne e da ottime o pessime notizie agli uomini.

Questa donna speciale mi guarderà dentro, esplorerà il mio corpo e io…spero solo che i miei muscoli non si irrigidiscano, sennò son cazzi!

(ragazzi….la mia volgarità non ha limiti)

Perdonate la mia caduta di stile…

Me ne tornerò a studiare, chissà,magari, in futuro, mi interesserà sposare un ricco sceicco!

Buona giornata




permalink | inviato da il 8/11/2005 alle 15:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa



11 aprile 2005

perchè avvolte...vien voglia di volare in alto!

Tra la crisi immensa ormai di un matrimonio di due persone che oramai non si mano più, esasperate l’una dall’altra, soffocate in un accordo giuridico e una promessa di amore eterno davanti a Dio, tra la loro finzione che in fondo "va tutto bene", già, perché loro hanno un’età ormai, come se alla loro età non avessero il diritto di esser felici.

Tra le mie crisi di panico, forti stasera, di quelle che ti svegli piangendo, sudata, con la febbre e non sai più che fare della tua vita.

Tra i finti amici, il finto mondo, i veri amici assenti.

Tra il mio "come farò domani a scappare da tutto questo con la febbre addosso".

Tra il sentirsi intrappolata in una casa finta, vuota, priva di qualunque tipo di sentimento…

Voglio dare un senso costruttivo a questo blog e raccontare al mondo intero il mio briciolo di felicità effimera!

Stavamo lì, seduti in un pub…in un modo o nell’altro anche questo fine settimana son riuscita a scappare dai locali del centro città: pieni di estranei sudati , piccoli mostri che, attraverso un boccale pieno di birra, ti osservano e pare che ti dicano: "Ehi piccoletta sotto forma di mostriciattolo grasso, non sei a nanna? Hai paura del buio forse?" Il mio compagno di avventura (di quella che a me è parsa un’avventura, lui, al solito, pareva adattarsi ottimamente e essere in totale armonia con qualunque tipo di situazione), avvolte mi da la sensazione che abbia capito benissimo questo mio problema e…tra un "allora? Che facciamo?"e un banale "decidi tu!"abbiamo attraversato da un estremo all’altro la citta e siamo finiti in quello sperduto pub…Lì sì che si respirava un’aria del tutto familiare, casalinga: prezzi decisamente bassi, gente cortese, pochi ragazzi seduti attorno ad un tavolo, sorridenti, non si dovevano divertire e sballare per forza, per loro era un sabato sera come tutti gli altri, non serviva apparire!

Birra, panino… lui che racconta divertenti avventure della sua infanzia…

"sai che facciamo adesso? Alzati, ora andiamo!"

"con la macchina?"

"si"

curvone a destra, poi a sinistra, poi ancora a destra…

"ah, non guardare di sotto…"

sorride, si fida della mia guida, lui…forse per quel briciolo di incoscienza che scorre nelle sue vene, forse perché sa bene che rischierei più da sola che con lui…

buche…tante buche

"piano, piano, non correre, se tocchi sotto sfasci tutto…"

cosa ha dovuto affrontare la mia povera Ka rossa…

"Arrivati! puoi fermarti qui, così poi fai inversione…prendi la giacca e scendi!"

Genova era esattamente sotto i miei piedi!!!!!!!!un panorama mai visto prima…quella città, la mia città, che avvolte mi sembra così terribilmente grande, così immensamente piena di gente ammucchiata tra mura, locali, il correre quotidiano…tutto sembrava un nulla visto da lì sopra!

Ritorniamo in macchina, mi tiene stretta tra le sue braccia, le sue braccia mi fanno sentire al sicuro, protetta da tutto e da tutti…è stato allora che ho pensato che, in fondo, faceva bene a stringere così, già, perché avvolte vorrei proprio scappare, volare in alto, sentire solo gli echi confusi delle voci del mondo e…osservarlo questo mondo…dall’alto!

Ps per giacomino:

Non preoccuparti troppo per me, su questo blog c’è solo una frammento della mia vita…scusa se non ho risposto al messaggio ma…ero impegnata a farmi del male…

Domani uscirò, febbre o non febbre andrò a studiare in biblioteca…alla de Amicis…mi mette di ottimo umore quel posto, lo sai: ci sono i bambini, le favole, il mare…Quindi, cercami solo sul cellulare e…magari vieni a trovarmi!

Ah, grazie!




permalink | inviato da il 11/4/2005 alle 1:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa



8 aprile 2005

gente????mi sto annoiando!

Non so se vi è mai capitato di guardarvi intorno, magari di tornare dal solito bar con i soliti amici di quel bar, dopo aver ordinato il solito e aver giocato al solito gioco seduti al solito tavolo...Ci si annoia!
Oggi è stata la solita, medio-tragica, giornata della noia assoluta:
mi sono annoiata un po' a sentire le solite liti tra i miei genitori, pieni di soldi loro ma...quelli non fanno la felicità e...manco l'aiutano probabilmente...
mi sono annoiata tentando di studiare le solite pagine del solito libro che finge di tenermi compagnia da decisamente troppo tempo...
mi sono annoiata a sentire la solita frase pronunciata da una bocca ancora troppo poco attenta alla mia ipersensibilità che va avanti da mesi ormai
mi sono annoiata perfino a scaricare addosso ad un uomo i miei problemi da adolescente, qualcosa del tipo nonsopportopiùimieigenitori...
mi sono annoiata a pensare al mio futuro e arrivare alla conclusione che "io mai come loro"!

E poi mi sono guardata attorno e...ho provato a cervare qualcuno/qualcosa che avesse qualcosa di interessante da dirmi e...una persona l'ho incontrata sulla mia strada ma...anche la cosa interessante era sempre il solito e...così mi son chiesta: "Possibile che nessuno abbia in serbo una sorpresa per me? Io adoro le sorprese...e ne avrei tanto bisogno...basterebbe una cosa strana, divertente, interessante da fare...basterebbe qualcosa di positivamente nuovo!"
Qualcuno ha qualche consiglio?
bacini e buonanotte...Andrò a dormire nel solito letto!


Ah, forse ho trovato : cambio l'arredamento della mia cameretta?!?!? Mi rimetto a suonare il pianoforte, imparo a cantare???cambio libro e esame e...magari chiudo in una stanza a chiave i miei genitori e...parto e cambio città, paese, mi trovo un fidanzato, affitto una camera nella mia nuova città, la arredo con cose giapponesi...
che ne dite della solita siga?
notte




permalink | inviato da il 8/4/2005 alle 23:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


sfoglia     aprile       
 


Ultime cose
Il mio profilo



suibhne
prospettiva
julie


Blog letto 31316 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom